Le Grotte di Villanova approfittano del “varco” giallo e propongono delle visite straordinarie prima della riapertura stagionale ufficiale che si terrebbe la prima settimana di marzo.

Orari e modalità si adatteranno alla particolare situazione sanitaria ma garantiranno almeno una parziale riapertura in tutta sicurezza come era avvenuto, con successo, durante la scorsa stagione.

Su questo sito e sulla pagina ufficiale Facebook “Grotte di Villanova” si potranno trovare le giornate di apertura straordinarie e le rispettive partenze aggiornate di settimana in settimana.

Da lunedi 22 febbraio saranno riattivati, finchè la nostra regione rimarrà in zona gialla:

*il percorso turistico standard (durata 1,30h) lunedi 22 febbraio e mercoledi 24 febbraio con due partenze: alle 11:00 e alle 14:30;

*venerdi 26 alle 17:30 in anteprima il percorso turistico ancora da inaugurare ufficialmente fino alla maestosa e tanto agognata Sala Regina Margherita (già protagonista l’ottobre scorso di manifestazione collegate al Giro d’Italia e di alcuni giri sperimentali) della durata di 2,5 ore

*lunedi 1 marzo alle ore 17:30 l’escursione “Ta skrita Pot-Il Sentiero nascosto” al di fuori del percorso pavimentato e illuminato della durata di 3 ore.

I gruppi saranno come al solito contingentati e verranno seguite tutte le norme di sicurezza anti-Covid: distanziamento, igienizzazione delle mani e mascherina.

Proprio per il numero limitato di persone che potranno entrare alla volta sarà sempre obbligatoria la prenotazione mandando una mail all’indirizzo eventi@grottedivillanova o mandando un messaggio su whatsapp al numero della Reception 320.4554597.

Sempre lo stesso numero risponderà alle chiamate durante le giornate di apertura.

Per ulteriori info consultare il sito www.grottedivillanova.it o seguire la pagina Fb che verrà aggiornata costantemente.

Rimane il fatto che in caso di passaggio da zona gialla a zona arancione le escursioni verranno annullate e sarà cura dello Staff avvisare per tempo tutte le persone che si saranno eventualmente prenotate.

“Con queste iniziative inedite nel mese di febbraio, meteo permettendo, daremo un contributo per salvare la stagione turistica 2021.

Ringrazio le guide che hanno dato la disponibilità per questo impegno.

Noi crediamo fermamente nelle nostre magnifiche grotte che sono sempre state il volano per il turismo in tutto il comprensorio.

Venite a trovarci in quel paradiso naturale ed incontaminato che è l’Alta Val Torre, con le sue tradizioni e la sua gastronomia !” conclude il presidente del Gelgv Mauro Pinosa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *